Mercoledì, Gen 2022
Ciao Mondo 3!
"/cooling/liquid/nzxt-kraken-x63-rgb-recensione-2020111813729/?start=1" />/cooling/liquid/nzxt-kraken-x63-rgb-recensione-2020111813729/?start=1

NZXT Kraken X63 RGB - Recensione

Indice articoli


Possiamo iniziare dunque a dare uno sguardo al nuovo modello di AIO NZXT Kraken X63 RGB. Da ‘’spento’’ il nuovo Kraken X63 RGB non differisce in alcun modo dal modello X63 classico. La base di partenza così come il design è il medesimo. Un design che risulta altamente elegante e classico. Quando fu presentato la vera novità e hype fu il suo effetto Infinity Mirror con relativi effetti monocolore o cromatici (RGB). Un effetto che sommato alla Build finita rendeva la stessa altamente particolare e unica. Quello che da un po' mancava per chiudere il cerchio era proprio l’adozione di ventole RGB visto che le prime Aer erano classiche e prive di illuminazione RGB seppur NZXT le aveva già commercializzate.

NZXT Kraken X63 RGB 9 00453

L’NZXT Kraken X63 RGB è un dissipatore a liquido che si basa su di un radiatore in alluminio da 280 mm. La verniciatura come osservare è interamente di colore nero. Le dimensioni per il modello da 280 mm sono di 143 x 315 mm con uno spessore di 30 mm rispetto i classici da 26-27 mm di altri modelli e dimensioni.

NZXT Kraken X63 RGB 10 3b15c

A seguire un dettaglio delle alette. Il valore FPI per il Kraken X63 RGB si attesta ad un classico 21-22.

NZXT Kraken X63 RGB 11 5c2fe

Spostandoci esternamente possiamo osservare le classiche ‘’cover’’ laterali sempre in alluminio riportanti il nome del brand NZXT. Altri piccoli dettagli proposti da NZXT.

NZXT Kraken X63 RGB 12 54869

Dal radiatore passiamo al dettaglio dei raccordi. 

NZXT Kraken X63 RGB 13 22be2

Da questi partono i due tubi realizzati in gomma a bassissima evaporazione (Ultra-low Evaporation) con rivestimento in Nylon a garantire maggiore qualità e durata. La lunghezza dei tubi è di classici 400 mm.

NZXT Kraken X63 RGB 14 302d5

I tubi terminano nel blocco Waterblock/pompa in questo caso (in caso inverso se partiamo dal blocco WB/pompa). Un blocco classico anche del precedente modello Kraken X63.

NZXT Kraken X63 RGB 15 d706f

Allo stesso modo i tubi potranno essere ‘’regolati’’ in modo da ottimizzare l’installazione dei tubi e posizionamento del radiatore.

NZXT Kraken X63 RGB 16 c4e18

Il blocco waterblock/pompa del Kraken X63 RGB è dotato di uno chassis/cover in robusta plastica e ha forma circolare come il predecessore. Le dimensioni sono di 80 x 80 x 55 mm. Nel lato superiore trovano posto l’ingresso per il cavo proprietario 3in1 di collegamento al connettore pompa a 3 pin sulla scheda madre, al cavo SATA di alimentazione e a quello di sincronizzazione illuminazione RGB delle ventole. A lato trova posto l’ingresso per il connettore mini-USB che ci permetterà di interfacciare il blocco waterblock/pompa al software NZXT CAM per la lettura dei valori e per la personalizzazione estetica.

NZXT Kraken X63 RGB 17 b1fd3

NZXT Kraken X63 RGB 18 2e150

Il blocco waterblock/pompa nella zona centrale è dotato di un inserto/copertura in plastica che permette l’effetto specchiato e in più alla realizzazione dell’effetto Infinity Mirror. Effetto garantito anche da un anello LED (interno) più grande del 10% che si traduce in un’illuminazione RGB più vivida. Possiamo inoltre regolare manualmente l’angolo di rotazione (30 gradi alla volta) per ottenere l’effetto a seconda dell’angolazione dell’installazione nella nostra Build.

NZXT Kraken X63 RGB 22 528ef

Capovolgendo il blocco waterblock/pompa possiamo osservare il design che ci conferma l’adozione di un sistema AIO Asetek. Possiamo riconoscerlo facilmente sia dal tipo di aggancio dei socket (staffa metallica) sia dal tipo di montaggio delle staffe Intel/AMD sia dalla disposizione circolare delle viti di chiusura del plate/base in rame anch’esso di forma circolare. Per gli ultimi modelli di Kraken serie X ma anche Z viene utilizzata la 7a generazione di sistemi a liquido Asetek. NZXT ha lavorato a stretto contatto con Asetek per fornire un sistema a liquido silenzioso (leggasi pompa) e performante.

NZXT Kraken X63 RGB 19 22923

Come ogni altro AIO anche il Kraken X63 RGB predispone uno strato di pasta termica pre-applicata. Starà all’utente finale decidere se rimuoverla per utilizzare una propria o fare una installazione ‘’Plug and Play’’. Sinceramente per un utilizzo medio possiamo senza dubbio consigliarvi di iniziare con quella pre-applicata per poi ‘’ripastare’’ se non dovessero esserci i risultati desiderati.

NZXT Kraken X63 RGB 20 ff940

Per quanto riguardo l’AIO abbiamo concluso e ci spostiamo verso le ventole. NZXT con il nuovo Kraken X63 RGB fornisce due ventole da 140 mm. Per l’esattezza sono fornite due ventole della serie Aer RGB di NZXT. Il model number esatto è HF-28140-FP.

A specifiche abbiamo ventole di tipo Fluid Dynamic Bearing con una rotazione nel range di 500 – 1500 RPM +- 300 RPM. Il flusso d’aria generato invece è compreso nel range di circa 31 CFM fino ad arrivare a ben 91 CFM. La pressione statica arriva invece fino a 1.52 mm. La rumorosità è compresa nel range 22-33 dBA. A specifiche tecniche le ventole in bundle con il modello RGB sono leggermente meno prestanti di quelle incluse con il modello Kraken X63 classico ma assolutamente non da stravolgere le prestazioni, anzi.

Parlando di estetica e design queste nuove ventole non si distaccano da quelle che NZXT vende singolarmente o nei vari pack disponibili con relativo controller.

NZXT Kraken X63 RGB 23 fb61a

Sono ventole con dimensione di 140 mm e dotate di un unico lato a garantire l’illuminazione RGB. Il lato irradiante è caratterizzato da una copertura semitrasparente al di sotto della quale si trovano i LED RGB ad alta luminosità incaricati di creare i diversi effetti di illuminazione. 

NZXT Kraken X63 RGB 24 24aaf

Più da vicino possiamo osservare e contare le 9 pale con un taglio netto e preciso. Centralmente il motore troviamo nel lato frontale l’adesivo circolare del brand NZXT e nel lato posteriore il modello esatto con alcuni ulteriori dati.

NZXT Kraken X63 RGB 25 6d737

NZXT Kraken X63 RGB 26 2f8fe

Una delle caratteristiche principali e che in parte hanno aperto la strada a nuove soluzioni di ‘’ventole a catena’’ è il sistema di unione le une alle altre. Sono presenti per singola ventola un ingresso di entrata (IN)

NZXT Kraken X63 RGB 27 d50b1

Ed uno di uscita (OUT). In questo modo possiamo e potremo unire più ventole NZXT Aer nel nostro sistema per creare un sistema di illuminazione unico e perfettamente gestibile dal software di gestione. Tale sistema in parte riduce in modo intelligente l’utilizzo di due cavi a gestire l’alimentazione e rotazione della ventola e uno a gestire l’illuminazione RGB. E’ anche vero che il frame esterno delle NZXT Aer P è leggermente più ‘’ingombrante’’. Parliamo di dimensioni di 140 x 140 x 26mm. 1 mm in più rispetto ad altre soluzioni classiche. Sia chiaro, nulla che ci debba spaventare per una classica installazione.

NZXT Kraken X63 RGB 28 2f47d

Infine troviamo un singolo connettore a 4 Pin PWM per la gestione delle ventole.

NZXT Kraken X63 RGB 29 8557a

Vogliamo lasciarvi a qualche scatto dell’illuminazione RGB delle ventole.

NZXT Kraken X63 RGB LED 1 067c9

NZXT Kraken X63 RGB LED 2 44d88

NZXT Kraken X63 RGB LED 3 8ba28

NZXT Kraken X63 RGB LED 4 fb913

NZXT Kraken X63 RGB LED 5 6c7cc

Illuminazione blocco waterblock/pompa con effetto Infinity Mirror.

NZXT Kraken X63 RGB LED 6 95d18

NZXT Kraken X63 RGB LED 7 88210

Effetti ed altri giochi di luci potete visionarli nel nostro video.

Ecco infine come si presenterà il nostro NZXT Kraken X63 RGB pronto per essere installato nel nostro PC.

NZXT Kraken X63 RGB 30 f7a88

L’installazione richiede davvero un paio di minuti grazie ad un sistema di installazione perfettamente ottimizzato e rodato negli anni. Dovremo solo prestare attenzione al tipo di scheda madre in possesso e relativi slot RAM. Infatti in alcuni casi (modelli di schede madri) come d’altronde anche nel nostro con un’installazione classica quindi con i tubi rivolti verso gli slot RAM potrebbe rendersi impossibile sfruttare i moduli RAM già dal primo slot RAM e quindi passare al secondo. Nel nostro caso e nel caso in cui aveste solo due moduli RAM la questione non si pone. Eventualmente vi dovreste trovare in suddetta situazione avrete comunque in modo rapido e senza alcun problema la possibilità di ruotare di 90 o 180 gradi il blocco waterblock/pompa e a seguire anche la ghiera che ruoterà il logo NZXT. Ecco dunque risolta una problematica non prevedibile da NZXT, ma comunque messa perfettamente in conto e bypassabile, considerati i numerosissimi modelli di schede madri in commercio.

Detto ciò prima di passare alla fase di Test andiamo ad analizzare il software di gestione NZXT CAM.

Pubblicità


Corsair

Articoli Correlati - Sponsored Ads