Domenica, Ott 2021
Ciao Mondo 3!
"/gaming/games/postal-brain-damaged-2021100314273/" />/gaming/games/postal-brain-damaged-2021100314273/

Abbiamo provato la Demo di "POSTAL: Brain Damaged"!

Postal Brain Damage 66f7c

Postal Dude è tornato... più di una volta a quanto pare.

A quasi 20 anni dall'uscita di Postal² l'americana "Running With Scissors" torna dietro lo sviluppo della saga rilasciando in early access "Postal 4: No Regerts" (un titolo che tratteremo appena verrà rilasciata una sua versione completa e aggiornata), seguito diretto del titolo più criticato e censurato nella storia dei videogiochi (in Nuova Zelanda il solo possesso è punito con fino a 10 anni di reclusione e 275.000 dollari di multa), ma non solo, incarica anche l'indipendente Hyperstrange (casa di sviluppo polacca famosa per aver sviluppato titoli come: Elderborn, Jupiter Hell, Crossbow: Bloodnight e Skullstone) di dedicarsi allo sviluppo di un ponte di collegamento narrativo (sì, Postal ha una trama) fra il primo e quasi dimenticato titolo della serie e il ben più famoso e giocato seguito che tutti noi abbiamo imparato ad amare, così nasce il progetto POSTAL: Brain Damaged.

Il fatto curioso è che questa sorta di spin-off o ponte narrativo sembra voler uscire già ben formato e definito prima ancora del titolo canonico (Postal 4: No Regerts), infatti è stato rilasciato una piccolissima DEMO contenente esclusivamente il primo livello e un'intro a tema (quindi non la definitiva) - con il Postal Dude più confuso di noi giocatori su cosa possa raccontare il gioco - questo prennuncia un titolo con una propria evoluzione narrativa sviluppata in modo lineare che terminerà con il raggiungimento, e quindi l'allaccio, con la trama canonica.

Il Postal Dude, dopo essere impazzito e aver sterminato il suo intero vicinato (Postal e Postal: Redux), cade in un profondo coma causato da una ferita alla testa (cosa che potrebbe ricollegarsi benissimo anche a Postal² e Apocalypse Weekend); mentre è tenuto sotto osservazione in un ospedale locale il suo cervello inizia a costruire una realtà alternativa molto simile a quella di "Doom: Eternal" dove i demoni vengono sostituiti da caricature grottesche e pesantemente critiche del popolo americano e l'intera mappa di gioco riempita di riferimenti alla cultura pop moderna e vintage dei primi anni '90.

Il gioco si presenta con visuale in soggettiva e una struttura a stage, il primo ed unico giocabile nel demo (Neighborhood) è un chiaro riferimento al primo titolo della serie e i nemici che possiamo trovare al suo interno sono tutt'altro che minacciosi o complessi da affrontare. La mappa è totalmente esplorabile in free-roaming ma offre al giocatore un avanzamento lineare verso le armi base e le chiavi necessarie al raggiungimento dell'uscita. Al termine del livello avremo una tabella punti in classico stile "id Software" con segnati quante Kill, Items o Secrets abbiamo effettivamente collezionato, in basso a sinistra verrà anche mostrata la valutazione alle nostre performance omicide.

 

Le armi presenti in questa DEMO sono in totale cinque, quattro obbligatorie e una segreta, quasi tutte sono ispirate ad armi speciali dei videogiochi: 

- The Shovel (La Pala): un badile con testa rotante stile sega circolare; è l'arma principale del gioco e non ha munizioni, può essere usata per gli attacchi corpo a corpo o per riflettere i colpi avversari; è ispirata alla Sledge Saw di Dead Rising 3.


La Pala c2f38

 

- Not-So-Smart-Pisto MK 69420: una FN Forty-Nine con canna forata e pesantemente modificata che permette di mirare automaticamente alla testa, ispirata alla Smart Pistol MK6 di Titanfall 2.


Pistol fbc46

 

- Super Hooker Shotgun: uno shotgun artigianale creato con lattine di Cola (qui rinominata Cake) e Pepsi, con un rampino giocattolo a molla installato fra le due canne in metallo; è palesemente ispirato al Super Shotgun di Doom: Eternal e ne copia ogni caratteristica principale, può essere infatti usato in combo con altri attacchi speciali o per superare diverse sessioni di platform.


Shotgun 8418c

 

Clown-Launcher (Lanciatore di Clown): un classico Rocketlauncher militare modificato e caricato a Globi Crucigeri, dovrebbe essere ispirato al Fatman di Fallout 4 (ma non ne siamo sicuri, abbiamo trovato anche altri riscontri) e rappresenta la prima arma segreta del gioco; il nome è ricollegabile alla forte componente anti-clericale della serie e del suo creatore Vince Desiderio.


Fatboy 0cba5

 

- Piss (...quello che è): quest'arma è la classica dei precedenti giochi di Postal ma ha subito un piccolo update; bevendo una salsa messicana ultra-piccante lo trasformeremo in un lanciafiamme.


pee 4d585

 

Nello stage sono presenti in totale cinque segreti, abbastanza facili da trovare e da raggiungere, eccezion fatta per l'ultimo che richiederà qualche tentativo in più se non si ha un buon controllo del personaggio in caduta libera... ovviamente non andremo a spoilerare dove sono nascosti, cercateli e godetevi la partita!

postal brain damaged.original a738f

La Demo è gratuita e scaricabile da tutti sulla pagina ufficiale Steam del gioco, ma c'è da fare una piccola premessa: quello che giocherete è ancora una pre-alpha del gioco, a breve verrà rilasciato il titolo completo, aggiornato e - si spera - privato dei fastidiosissimi e limitanti bug che abbiamo riscontrato in partita (almeno 6 diversi in 20 minuti di gioco), ma bene o male il prodotto resterà questo.

Non crediate che la grafica subirà un upgrade o verranno inserite particolari animazioni o espressioni facciali (o addirittura un'effettiva "faccia" agli NPC), il titolo è stato concepito e sviluppato proprio per avere questo tipo di grafica grottesca, imprecisa, squadrata e texturizzata male, fatta appositamente per scimmiottare tutti quei "giochi da boomer" (come vengono etichettati dalla stessa RWS sulla pagina ufficiale del gioco) degli anni '90 e primi '00... e in effetti... è difficile non paragonare questo impatto visivo/grafico al primo Quake del 1996.

In finale questa DEMO ha colto nel segno, è riuscita a dare ai fan della serie quel giusto mix fra il primo POSTAL e il più famoso POSTAL² e per riuscire nell'intento la Hyperstrange ha deciso di parodiare Doom: Eternal... cosa alquanto bizzarra ma che funziona! Consiglio a tutti di provarlo ma solo per farsi un'idea di come il gioco sarà una volta finito, non restate troppo legati alla semplicità e alla linearità del primo livello, questo è solo l'inizio! Sicuramente la RWS e la Hyperstrange avranno qualcosa di più piccante, odioso, crudele e oltraggioso da rifilarci più avanti nel tempo.

Pubblicità


Corsair

Articoli Correlati - Sponsored Ads