Mercoledì, Dic 2021
Ciao Mondo 3!
"/recensioni/alimentatori/nzxt-c650-recensione-2021021813884/?start=1" />/recensioni/alimentatori/nzxt-c650-recensione-2021021813884/?start=1

NZXT C650 - Recensione

Indice articoli


L’alimentatore della serie C di NZXT si presenta come un classico parallelepipedo in colorazione nera con una verniciatura opaca e al tatto rugosa. Lo chassis è in classico metallo. L’aspetto risulta semplice ed elegante. Sono poco i dettagli che lo caratterizzano. Troviamo infatti solo il logo nome del brand e il nome del modello/serie con relativo wattaggio. Le dimensioni effettive sono di 150 x 150 x 86 mm. Queste rientrano facilmente nello standard ATX e dunque il nostro NZXT C650 potrà essere installato in qualsiasi chassis ATX.

NZXT C650 8 052ce

NZXT C650 13 89eae

La parte superiore dell’alimentatore presenta un generoso sticker dove viene riportata la tabella con la potenza massima espressa in Watt di 650 e le relative linee con potenza in Watt e Amperaggio. Spicca indubbiamente all’occhio la certificazione 80Plus Gold che accompagna l’intera serie C di NZXT.

NZXT C650 9 025d9

Il lato inferiore ci fa intravedere attraverso una griglia forata la ventola da 120 mm. Possiamo notare come NZXT abbia personalizzato lo chassis tanto da abbandonare la classica apertura con copri ventola in metallo a favore di una griglia forata e ventola. Piccoli dettagli di personalizzazione rispetto il modello Full OEM di Seasonic (piattaforma su cui si basa questo e l’intera serie C di NZXT).

NZXT C650 10 08117

Spostandoci nel lato posteriore possiamo trovare l’ingresso per il cavo di alimentazione, l’interruttore On/Off e il tasto per attivare o meno le due modalità di dissipazione. La prima imposta la ventola alla sua naturale curva di RPM ed è termocontrollata, la seconda attiva la modalità Hybrid (che permette di attivare e regolare la rotazione della ventola ma in base al carico di potenza) relativa alla già silenziosa ventola da 120 mm con Fluid Dynamic Bearing. Questo tasto conferma nuovamente la piattaforma OEM di Seasonic impiegata.

NZXT C650 11 ad1bb

Frontalmente invece troviamo gli ingressi per i connettori PCI-E. Ci troviamo di fronte dunque ad un comune alimentatore Full Modulare ove potremo collegare solo i cavi necessari ad alimentare gli effetti componenti. Un occhio attento noterà che il modello oggi in recensione è una versione aggiornata. Da cosa lo si intuisce? Dal secondo connettore CPU che permetterà di collegare un secondo cavo 8 Pin EPS (incluso nel set di cavi) per poter sfruttare appieno il potenziale energetico e di overclock delle schede madri dotate di duplice connettore EPS. Potete avere tale riscontro da diverse altre recensioni di colleghi internazionali aventi il singolo connettore marcato CPU e assente nella seconda fila assieme a quelli per le schede video e periferiche SATA/Molex.  Infine troviamo un adesivo per la garanzia di ben 10 anni. Se rimosso o rotto invaliderà la garanzia.

NZXT C650 12 6b9d1

Il numero e la lunghezza dei singoli cavi che accompagnano l’alimentatore è possibile trovarli nella tabella di comparazione tra i modelli della serie C di NZXT poco dopo l’introduzione. A seguire vi riportiamo in maniera esemplificati il cavo 8 Pin EPS che possiamo osservare dotato di un classico rivestimento in treccia di tessuto con la solita guaina termorestringente alle estremità poco sotto i connettori in plastica.

NZXT C650 20 4f0d3

NZXT C650 21 fcf71

Ora, per i più curiosi, andremo ad aprire l’alimentatore per dare uno sguardo più da vicino alla componentistica impiegata. Per fare ciò dovremo semplicemente rimuovere le viti inferiori in corrispondenza della ventola e quelle frontali dove è presente l’adesivo che invalida la garanzia.

L’apertura è immediata e accediamo subito al PCB e relativi componenti. La ventola adottata è una Hong Hua HA1225H12F-Z da 120 mm con sistema FDB (fluid dynamic bearing) da 2200 RPM massimi ma che risulta particolarmente silenziosa sotto i più classici carichi.

NZXT C650 14 790a3

Passando al cuore dell’alimentatore possiamo notare un perfetto ordine dei reparti e della componentistica sul PCB e non. Nuovamente ricordiamo che l’intera serie C di NZXT si basa sulla piattaforma OEM di Seasonic che risulta essere ed avere uno dei migliori rapporti come prezzo/prestazioni e prezzo/qualità.

NZXT C650 15 b6693

La fase di filtraggio inizia come di consueto su di un piccolo PCB posto sul retro della presa del cavo di alimentazione e continua sul PCB principale dove troviamo diversi condensatori elettrolitici e polimerici tutti giapponesi (Nippon Chemi-Con e Rubycon) per assicurare sempre la massima qualità oltre a quattro dissipatori in alluminio adibiti alla dissipazione dei transistor installati e relative zone ‘’calde’’ di passaggio e conversione della corrente. Possiamo vedere inoltre poco dietro il PCB dove sono saldati i connettori PCI-E un PCB secondario dove sono presenti i convertitori DC a DC.

NZXT C650 17 a3810

NZXT C650 18 ed185

NZXT C650 19 1a8d8

La sezione APFC impiega in questo caso un singolo condensatore Nichicon 470uF/400v con soglia di temperatura massima di 105°C.

NZXT C650 16 5b0d3

L’alimentatore NZXT C650 è stato testato sulla seguente piattaforma:

sistema 60c15

Una volta montato ed avviato il sistema potremo beneficiare sin da subito di una perfetta silenziosità. L’utilizzo del nostro NZXT C650 è stato 20% Office 80% Gaming dunque un più che classico utilizzo della stragrande maggioranza degli utenti. Parto subito con il dire e confermare che durante tutto il tempo di utilizzo e test dell’alimentatore non ho mai sentito la ventola dell’alimentatore girare e ciò è un fattore alquanto importante per coloro i quali necessitano di un PC silenzioso in ogni sua componente.

Passando alla fruibilità del suo design modulare posso dire che come sempre sono stati impiegati solo i cavi necessari ad alimentare i dovuti componenti e ciò permette in un case anche di mantenere il perfetto ordine. La dotazione di cavi è adeguata alle principali configurazioni di schede madri e schede video di fascia medio e alta. Come dicevamo questo modello è una versione aggiornata che integra un secondo connettore per un cavo 8 Pin EPS per la vostra scheda madre. In questo modo potrete tirare fuori il meglio dalla vostra scheda madre di fascia medio-alta. Anche per le schede video l’NZXT C650 mette a disposizione due connettori dedicati sull’alimentatore per due cavi PCI-E 6+2 Pin. In questo modo potrete collegare facilmente una scheda video di fascia alta come noi abbiamo fatto con una ASUS TUF Gaming RTX 3070. Il resto dei connettori permette di collegare numeri Hard Disk o SSD senza alcun problema. Il modello NZXT C650 permette di assemblare un PC Gaming di tutto rispetto e potenza come inizio.

L’NZXT C650 regge tranquillamente sistemi come il nostro in Overclock sia di CPU sia di VGA senza battere ciglio e rimanendo sempre con una adeguata efficienza energetica garantita anche dalla certificazione 80Plus Goldi cui si fregia suddetto modello e serie.

Complessivamente l’esperienza è stata ottima. L’unico neo sono i cavi che come anche in altri modelli di altri brand sono abbastanza rigidi soprattutto nelle terminazioni. Questo rimane comunque un aspetto personale che non inficia sul corretto funzionamento ed è come detto presente in altri modelli e brand che adottano la medesima piattaforma. Magari come suggerimento per una prossima revisione poter optare per cavi Flat almeno quelli 8 Pin EPS e quelli PCI-E VGA.

Pubblicità


Corsair

Articoli Correlati - Sponsored Ads